Close

Carte identificative in Giappone

Fateci sapere qual è il vostro progetto

Contattateci
Mostra tutti i case study
Evolis - Success Story My Number Cards City Hall of Tokyo
 

La sfida: identificare i residenti giapponesi e semplificare le procedure amministrative

Nel 2016, il governo giapponese ha deciso che ogni residente dovrà essere in possesso di un numero identificativo personale, riportato su una carta contenente i propri dati personali. Questo nuovo sistema diventerebbe una sorta di carta nazionale d'identità, mai esistita prima in Giappone, e consentirebbe al governo di:

  • identificare le persone che risiedono in Giappone;
  • semplificare le procedure amministrative.

Su richiesta del detentore, questo numero può essere associato a una carta plastificata chiamata My Number Card. La prima My Number Card viene sempre emessa in modo centralizzato dal governo giapponese, mentre i municipi si occupano di garantire in seguito l'aggiornamento dei dati degli utenti.

 

La soluzione: implementare dei sistemi di stampa delle carte direttamente presso i municipi

Evolis - Success Story My Number Cards - Elypso and Zenius Printers
 

A oggi, oltre 200 municipi giapponesi impiegano le stampanti per card Evolis per aggiornare gli indirizzi dei cittadini. Ad esempio, quando un residente trasloca, il municipio locale stampa il nuovo indirizzo del cittadino sulla carta My Number.

 

I sistemi Evolis vengono adattati alle esigenze tecniche dei municipi giapponesi

Ogni carta è dotata di un microchip contactless. Per fare in modo che le carte esistenti vengano riconosciute automaticamente dai sistemi di stampa, l'integratore di sistema giapponese DNP IDS ha installato nelle stampanti Evolis una funzione di codifica per smart card contactless.

Per adattare il sistema ai diversi modelli di carte utilizzati nei municipi, Evolis ha sviluppato uno scanner specifico che, se integrato a qualsiasi stampante, analizza le immagini della carta.

Lo scanner determina la dimensione e la posizione della zona di testo, al fine di riconoscere l'orientamento della carta inserita e implementare così le modifiche necessarie a stampare correttamente il nuovo testo.

 

Il risultato: personale reattivo e stampa di qualità

CardEx, il distributore di Evolis in Giappone, ha implementato 500 Elypso e 250 sistemi Zenius nei municipi del paese. Ad esempio, il municipio del distretto di Koto a Tokyo utilizza i sistemi Evolis.

"Questo metodo professionale ha il vantaggio di offrire un risultato più uniforme e leggibile ed è estremamente pratico e rapido. Consente, inoltre, di ridurre in modo significativo gli errori umani", spiega uno dei responsabili impiegati presso il municipio. Dei 3.000 funzionari che lavorano nel municipio di Koto, circa 140 utilizzano le stampanti per card.

 

 "È stato molto semplice imparare a utilizzare la stampante. Anche sostituire il nastro per la stampa, posizionare la carta e pulire la macchina sono un vero gioco da ragazzi".

Un responsabile del municipio di Koto

Condividi il case study